Inaugurazione delle due nuove stanze
della Casa di KIM
Venerdì 17 dicembre 2010
 

   

 

Foto di Fulco Pignatti

 


Venerdì 17 Dicembre, mentre Roma veniva imbiancata da una violenta, ma breve, bufera di neve, sono state inaugurate e benedette due nuove stanze nel Parco di Bellosguardo.  Altri due bimbi, assieme alle loro mamme, potranno usufruire dell’accoglienza della Casa di Kim ed iniziare così il percorso che auspicabilmente li porterà alla guarigione.

L’evento era dunque importante e lo abbiamo voluto adeguatamente ufficializzare.

Le stanze sono situate nella metà dell’edificio 2 inizialmente adibiti alla segreteria della Associazione Kim e al salone dedicato alle attività ludiche dei bambini ed al laboratorio per le mamme. Quando, circa due anni orsono, è stata realizzata la Baita dell’Arcobaleno in un’ altra zona del Parco, tali attività vi  sono state trasferite ed i locali sono rimasti inutilizzati in attesa di ristrutturarli per creare, appunto, due nuove stanze.

I costi della ristrutturazione erano abbastanza ingenti. A farvi fronte ci sono state due importanti donazioni: quella della Fondazione Charlesmagne e quella dell’amica Dedè Furitano che ha provveduto all’arredamento. Presenti alla cerimonia Stefania Mancini – responsabile della Charlesmagne in Italia – e due sue collaboratrici. Il maltempo ha frenato l’arrivo di Dedè che ha poi visitato la nuova realizzazione il giorno successivo. A loro vanno il nostri più affettuosi e sentiti ringraziamenti anche a nome dei bimbi che in futuro potranno usufruire delle nuove strutture.

Successivamente ci siamo portati nell’edificio principale dove abbiamo festeggiato assieme ai bimbi. In questa occasione Paolo Cespa ci ha mostrato la targa rilasciata (assieme alla somma di €30.000) dal Sottogretario C.A. Giovanardi per conto del Dipartimento per la Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a fronte del Premio “Amico della Famiglia 2011” assegnato alla Associazione Kim  per il miglior progetto di sostegno alle famiglie. Si tratta di un giusto riconoscimento di cui Paolo e tutta la sua equipe possono essere fieri.